home | | info editore | info sito | contatti | ordini
Ricerca in catalogo
Cosa cercare

Dove cercare
Persona Titolo
Collane
Vianesca/Poesia e narrativa
V/Storie gialle e noir
Studia/Scienze umane
Sos/Storia o storie
Juvenilia/Storie per ragazzi
Progetti
Virinforma/Rivista bimestrale
Unatantum/Rivista aperiodica
Didala/Rivista annuale
Link
Presentazioni e appuntamenti
Rassegna stampa
Premi letterari
Newsletter
Inserire la propria email

 
copertina libro Aa. Vv.
Salsicce e rapine

Terza antologia Barnabooth
2012

Prefazione di Sebastiano Mondadori, Cecilia Iacopetti, Andrea Meli, Francesca Ramacciotti, Francesca Scotti, a cura di Sebastiano Mondadori, Andrea Meli, Francesca Ramacciotti, copertina di Glauco Dal Pino, racconti di Andrea Meli, Francesca Ramacciotti, Matteo Pieri, Andrea Del Testa, Giorgio Giusfredi, Sharon Tofanelli, Gabriella Gabrielleschi, Annalisa Chelotti, Paola Lucchesi, Silvia Ferrari, Clara Negro, Maria Rosa Tona, Giorgio Giusfredi, 2012, pagine 316, euro 17, I.S.B.N. 88-471-0534-8
Collana Vianesca/Poesia e narrativa
Come ordinare

Salsicce e rapine: sí, non è un errore, proprio con la e al posto della i del tipico piatto lucchese che dopo le lezioni si finisce sempre per ordinare da Vasco. È un gioco di parole, e ognuno ci ricava il significato che vuole, un po' come accade dopo mezzanotte, quando Andrea tira le tende del locale con gli altri tavoli vuoti ancora in disordine e tutti cominciano a fumare tra un amaro, l'ultimissimo bicchiere di vino e le risate che esplodono dal vociare confuso trasformando il senso dei discorsi nella gioia di essere lí insieme. Magari solo a spettegolare con una cattiveria talmente esagerata da sconfinare in un candore infantile. I racconti di questa terza antologia Barnabooth risentono - nel bene, nel male e nell'assurdo - di questo cameratismo sguaiato e insieme acutissimo, pronto a disdire ogni certezza nell'azzardo delle contraddizioni e a inseguire nuove illusioni per amore della diversità. Uno spirito cosí lontano dal perbenismo lucchese che dà vita a un concerto sbagliato, con il direttore d'orchestra che incita all'anarchia: perché scrivere significa affermare l'unicità del proprio sguardo sul mondo (di Sebastiano Mondadori).
Biografia e libri di
Glauco Dal Pino
Paola Lucchesi
Articoli correlati
IL Tirreno (Lucca)
03.06.2012
I racconti dei giovani scrittori


La Nazione (Lucca)
03.06.2012
«Salsicce e rapine» all'Antico Caffè


copyright | marco del bucchia marco del bucchia s.a.s. | p.i. 01859680462