home | | info editore | info sito | contatti | ordini
Ricerca in catalogo
Cosa cercare

Dove cercare
Persona Titolo
Collane
Vianesca/Poesia e narrativa
V/Storie gialle e noir
Studia/Scienze umane
Sos/Storia o storie
Juvenilia/Storie per ragazzi
Progetti
Virinforma/Rivista bimestrale
Unatantum/Rivista aperiodica
Didala/Rivista annuale
Link
Presentazioni e appuntamenti
Rassegna stampa
Premi letterari
Newsletter
Inserire la propria email

 
copertina libro Aa. Vv.
Avvenimenti di bordo e storie di mare/2

Il signore delle isole 2010
Racconti
In appendice le "dediche alla gente di mare"

Prefazione di Zeffiro Rossi, racconti di Michela Benedetti, Maria Rosa Cortopassi Bertacca, Monica Cinquini, Sumbria Di Prete, Adalberto Domenici, Daniela Domenici Casentini, Matteo Mancini/2, Francesca Martinelli, Clara Piscopo, Marisa Polloni, Zeffiro Rossi, Omar Salvagno, Silvia Seracini, Ornella Tomei, 2010, pagine 172, euro 13, I.S.B.N. 88-471-0424-4
Collana Vianesca/Poesia e narrativa
Come ordinare

La marineria, cardine storico-culturale della nostra città, fu resa celebre anche dalle opere dei grandi scrittori locali che dalla navigazione a vela trassero l'ispirazione per epiche narrazioni. L'impetuoso irrompere del motore sembrò porre fine a quella vena poetica perché la novità forse non parve cosí densa di pathos ed avventura da divenire romanzo. Negli ultimi anni però tanti son tornati a raccontare della "gente di mare": dalle loro parole sorgono vivi ai nostri occhi quegli "avvenimenti di bordo", quelle "storie di mare" - forse minori, ma piú legati alla vita reale - che restano indelebili nella mente di chi li ha vissuti, divenendo forti emozioni per chi li sente narrare. Quei racconti, anche se non sono opera di grandi scrittori e talvolta tradiscono uno stile naïf, arricchiscono la storia cittadina di significative e suggestive testimonianze del suo passato. Anche di quello piú recente. Nasce con questo spirito un volume come questo, in memoria di Gian Paolo Puccetti. Un modo per ascoltare storie di uomini e donne: gli uni e le altre, a bordo di navi e bastimenti, intrapresero quel particolare stile di vita che è l'andar per mare, correndo incontro non solo alle tempeste - che a volte val la pena ricordare - ma anche a tutto un mondo di conoscenze, cultura, solidarietà e profonda umanità. Perché non si disperdano tradizioni, fascino, sensazioni e sentimenti legati alla vita ed agli avvenimenti delle genti del mare (dalla premessa di Zeffiro Rossi).
Biografia e libri di
Monica Cinquini
Ornella Tomei
Articoli correlati
La Nazione (Viareggio)
08.10.2010
La «Giornata del navigante» al museo della marineria


Presentazioni
Viareggio
09.10.2010
Museo della Marineria

copyright | marco del bucchia marco del bucchia s.a.s. | p.i. 01859680462