home | | info editore | info sito | contatti | ordini
Ricerca in catalogo
Cosa cercare

Dove cercare
Persona Titolo
Collane
Vianesca/Poesia e narrativa
V/Storie gialle e noir
Studia/Scienze umane
Sos/Storia o storie
Juvenilia/Storie per ragazzi
Progetti
Virinforma/Rivista bimestrale
Unatantum/Rivista aperiodica
Didala/Rivista annuale
Link
Presentazioni e appuntamenti
Rassegna stampa
Premi letterari
Newsletter
Inserire la propria email

 
Paconline.it - 04.07.2011
Paconline.it - 04.07.2011
Domani a Isola del Liri l'Anpi presenta "Viareggio 1920. Storie di calcio e di rivoluzione"
Lirilibri presenta "Viareggio 1920. Storie di calcio e di rivoluzione". Martedì 5 luglio alle ore 18,00, presso la Sala Consiliare del comune di Isola del Liri, sarà presentato il libro "Viareggio 1920 Storie di calcio e di rivoluzione" di Andrea Genovali, Marco Del Bucchia editore. Il volume sarà illustrato dallo stesso autore e da Giovanni Morsillo, Presidente dell'"ANPI" ("Associazione nazionale partigiani italiani") di Frosinone. Il romanzo ripercorre una pagina di storia cittadina di grande importanza e oggi purtroppo dimenticata. Le giornate viareggine del maggio 1920 erano perfettamente dentro alla temperie politica e sociale dell'Italia di quegli anni post Prima guerra mondiale. Non è un libro di storia, ma una storia raccontata con gli occhi degli "ultimi", dei marinai e degli operai di Viareggio. E' una storia che racconta un pezzo di vita sociale dell'Italia di quel tempo e nella sua essenza ha valore universale. Siamo a Viareggio, in Versilia, 1920. Una partita di calcio tra la squadra di casa e la Lucchese viene interrotta da un'invasione di campo. Quando gli animi sembrano ormai sedati, un carabiniere spara al guardalinee viareggino uccidendolo. Le tensioni sociali, gli scioperi, la misera condizione dei marinai e degli operai della darsena viareggina: questo il contesto in cui si colloca l'episodio, casus belli della rivolta popolare che porterà Viareggio a dichiararsi libera repubblica per esser poi assediata dalla marina regia e dall'esercito. La storia pubblica, a cui il romanzo si attiene in maniera rigorosa, si intreccia con le storie private di personaggi, figli della penna dell'autore, capaci di rendere fedelmente e a pieno lo spirito dell'epoca. L'amore tra Fortunato e Doralice, nato e morto nell'arco di pochi giorni, rimarrà indimenticabile come incredibile rimarrà quella rivoluzione mancata, intrisa di calcio e di passione. "Si tratta di un evento culturale di grandissimo rilievo" dichiara Stefano Spalvieri, assessore alla cultura. "Il romanzo prende spunto da una vicenda realmente accaduta e di eccezionale originalità. Un fatto di cronaca che provoca la realizzazione di una vera e propria esperienza di autogestione che potremmo definire la 'Comune di Viareggio'. La presenza dell'autore e del Presidente ANPI di Frosinone conferisce ancora più prestigio alla manifestazione LiriLibri".
Libri correlati
Andrea Genovali
Viareggio 1920
Storie di calcio e di rivoluzione
Romanzo
2011

rassegna stampa
copyright | marco del bucchia marco del bucchia s.a.s. | p.i. 01859680462